top of page

VISUALIZZA L'OBIETTIVO E AGISCI ADESSO!

Aggiornamento: 5 apr


Picture: Netflix


Sognare di raggiungere un obiettivo aiuta a dare forma ai propri desideri, ma questi pensieri vanno poi concretizzati. Bisogna rimboccarsi le maniche, lavorare sodo, migliorarsi e andare a prendere ciò che si desidera. Non si può essere al posto giusto, nel momento giusto, se si sta a casa a sognare a occhi aperti ciò che si vorrebbe essere o ottenere.


Recentemente ho guardato il documentario Netflix su uno dei miei personaggi preferiti, Arnold Schwarzenegger. Mi è piaciuto molto, l’ho trovato davvero interessante e ha suscitato in me diverse riflessioni che oggi vorrei condividere con te.



<<Quando visualizzi qualcosa in modo molto chiaro, credi di poterci arrivare al 100%.>>
A. Schwarzenegger.


Indipendentemente dal fatto che il personaggio possa piacere o meno, c’è un importante messaggio che viene fuori da questo documentario: “Per avere successo bisogna avere una visione, ma non basta”.


Non sono riflessioni nuove, più volte avevo fatto queste considerazioni in passato, ma sentire che uno come Arnold aveva i miei stessi pensieri ha stimolato in me consapevolezza e un senso di accettazione, del tipo “ah ok, allora non sono fissata io, c’è qualcun altro che la pensa così”.


Certamente i nostri obiettivi erano (e sono) diversi. Probabilmente i miei si estendono su una scala più piccola, ma come lui sento di aver dato tanto per la realizzazione dei miei progetti e di avere ancora molto da fare.

Altra similitudine che ho riscontrato è il fatto che una volta raggiunto l’obiettivo e goduto di quel momento, mi sono ritrovata a chiedermi “e adesso?” Così sono sempre andata oltre ricercando nuove sfide, nuovi stimoli.



Focus sull'obiettivo


Penso che ciò che accomuna tutti coloro che intraprendono un percorso per raggiungere un obiettivo è il focus, l’attenzione (che spesso si trasforma in ossessione) che bisogna avere sull’obiettivo e il gran lavoro che si deve fare per realizzarlo. Lavoro che può richiedere anche anni e una gran bella dose di pazienza. Questa però non è tutto, ci vuole determinazione. Le cose non vanno quasi mai come pianificate, l'imprevisto è sempre dietro l'angolo, pertanto ci vuole determinazione per affrontarlo e superarlo.



<<Perché non ti sei arreso?>>
<<Beh, perché la mia visione non parlava di arrendersi.>> A. Schwarzenegger


Tuttavia, sono consapevole che non sia lo stesso per tutti e ciò che io e altri consideriamo “lavorare sodo” per qualcuno potrebbe essere troppo e il focus eccessivo potrebbe essere solo una distrazione da cose per loro importanti come amici, famiglia o lavoro.


Quindi che si fa? Chi può dire se si è fatto abbastanza per raggiungere un obiettivo? E se ci rendiamo conto che quell’obiettivo non era poi così importante come pensavamo?


Credo sia ormai noto che con i “se” e con i “ma” non si va da nessuna parte, tutta energia sprecata a pensare e immaginare cose inesistenti che distolgono il focus da quello che invece dovrebbe essere l’unico obiettivo. Sono distrazioni. Arnold nel documentario va ben oltre, dicendo che quando voleva diventare il numero uno al mondo nel bodybuilding anche i sentimenti erano distrazioni, perdite di tempo che toglievano energia agli allenamenti, al suo progetto.


Per me è impensabile togliere i sentimenti sia nella vita privata sia nel lavoro. Come potrei relazionarmi con i miei clienti e gestire la loro salute mentale senza mettermi nei loro panni, assorbire le loro emozioni? Ci vuole empatia, comprensione e tanta forza per sostenere chi si rivolge a me cercando aiuto dopo un infortunio o per un dolore cronico. Queste persone hanno un obiettivo e sono determinate a raggiungerlo.



Vorrei, ma...


A volte, però, capita di trovarsi di fronte a persone che quando spiego loro cosa bisogna fare per ottenere i risultati che desiderano, rimangono sorprese e dicono cose tipo: “eh no, io non voglio fare esercizio tre volte a settimana”, “per il mal di schiena non basta che mi fai un trattamento manuale? Gli esercizi non mi va di farli”, “voglio perdere peso, però l’allenamento deve durare non più di 30 minuti e non mi piace fare cardio e nemmeno esercizi come gli affondi e lo squat”.


Qui si entra in un terreno spinato, perché le persone iniziano a mettere delle “condizioni”. Significa che ci si pone un obiettivo, ma si vuole raggiungerlo solo “a delle condizioni”.


Attenzione! Mettere delle condizioni è diverso dall'adattare un percorso alle necessità dell'individuo. L'adattamento richiede pianificazione per far sì che il percorso abbia successo, le condizioni sono come buche lungo il percorso che rischiano di rallentarti o addirittura impedirti di raggiungere l'obiettivo.


Il problema è che non si possono mettere condizioni prima di ottenere risultati. Per risolvere un infortunio, far sparire un dolore cronico o migliorare la propria salute, bisogna lavorare sodo e prendersi le proprie responsabilità. Non ci sono scuse. Niente “ma”, niente “però”. Dai il tutto per tutto, raggiungi il tuo scopo e quando l’avrai ottenuto, eccelli in ciò che fai. Solo allora potrai mettere delle condizioni.


<<Non importa quanto ci vuole, fallo! Fallo ora!>> A. Schwarzenegger

Quando il dolore che ti affliggeva sarà sparito da qualche mese, vorrà dire che sei più forte e la tua capacità di movimento è migliorata, capirai da solo quante sessioni di allenamento a settimana avrai bisogno.


Quando avrai perso peso, ti basterà fare mantenimento e non avrai più bisogno di seguire diete ipocaloriche e allenamenti troppo intensi.


Quando la tua condizione cronica si sarà stabilizzata, saprai come gestire le riacutizzazioni e l’impatto sulla qualità della tua vita sarà minore, perché potrai sfruttare la conoscenza e l’esperienza che non avevi all’inizio del tuo percorso.



Il Mindset


La chiave per raggiugnere questi obiettivi è nel mindset.


Il mindset è l'approccio che un individuo ha verso la vita, verso gli eventi di tutti i giorni. Molti di questi non sono prevedibili, ti colgono alla sprovvista e non si può fare nulla per evitarli, ma si può decidere come reagire. Gli eventi negativi capitano a tutti, il lato positivo è che c'è sempre una scelta: puoi decidere di prendere in mano la situazione e cercare soluzioni, o crogiolarti nell'autocommiserazione sperando che con il passare del tempo le cose cambino da sole. Un mindset forte, orientato a un approccio positivo e risolutivo, è ciò che ci vuole per raggiungere un obiettivo.


<<L'unica cosa che nessuno può toglierti è la tua mente.>> A. Schwarzenegger


Purtroppo non tutti possiedono un mindset forte di default, ma fortunatamente ci si può lavorare e migliorare. Fare da soli si può, ma a volte serve un aiuto, una guida, qualcuno che ti possa indicare come arrivare là dove desideri.


Se sei davvero convinto di voler migliorare la qualità della tua vita, scrivimi e ti mostrerò come raggiungere il tuo obiettivo.



0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentários


bottom of page