top of page

ATTIVITÀ FISICA E TUMORI


L'Organizzazione Mondiale della Sanità definisce l'attività fisica come qualunque movimento corporeo prodotto dall'apparato muscolo scheletrico che richiede un dispendio energetico. Pertanto con attività fisica non ci si riferisce solo all'esercizio, ma anche a tutte quelle attività giornaliere che richiedano uno sforzo fisico. Affinché vi siano dei benefici per la salute, lo sforzo dovrebbe essere moderato o intenso.


Ho già parlato in altri articoli di come l'attività fisica apporta benefici per la salute soprattutto in persone che soffrono di patologie croniche come il diabete. Nei paragrafi che seguiranno ti voglio invece parlare della relazione tra attività fisica e tumori.


Attività fisica e rischio di cancro

Studi osservazionali, cioè studi in cui si osservano gli individui o si misurano determinati risultati, hanno dimostrato una connessione causale tra attività fisica e rischio di cancro. È infatti stata evidenziata una relazione inversamente proporzionale per cui alti livelli di attività fisica sono collegati a una diminuzione del rischio di sviluppare diversi tipi di cancro.


La tabella qui sotto mostra in che percentuale alti livelli di attività fisica possono diminuire il rischio di sviluppare alcune forme di cancro.


AREA COLPITA DA TUMORE

RIDUZIONE DEL RISCHIO IN INDIVIDUI MOLTO ATTIVI

Colon

↓19%

Endometrio

↓20%

Esofago

↓21%

Reni

↓12-23%

Seno

↓12-21%

Stomaco

↓19%

Vescica

↓15%


Questa riduzione del rischio è il risultato dei numerosi benefici offerti dall'attività fisica.


Nello specifico, fare esercizio riduce i livelli ormonali e i fattori di crescita associati allo sviluppo e alla progressione del cancro, previene alti livelli di insulina nel sangue (che sono stati collegati allo sviluppo e alla progressione dei tumori), riduce l'infiammazione, migliora il sistema immunitario, diminuisce l'esposizione del tratto gastrointestinale agli acidi biliari, riduce il tempo impiegato dal cibo per viaggiare attraverso il sistema digestivo (con conseguente diminuzione dell’esposizione del tratto gastrointestinale a possibili agenti cancerogeni) e aiuta a prevenire l’obesità, che è stata dimostrata essere un fattore di rischio per molti tumori.


Inoltre, fare attività fisica non solo diminuisce il rischio di cancro in soggetti sani, ma previene lo svilupparsi di recidive in soggetti che hanno già sofferto in passato di questa malattia.


La ricerca ci dice che tutti coloro che hanno sofferto di tumore dovrebbero praticare e mantenere un certo livello di attività fisica. Vi sono prove evidenti che l’allenamento aerobico di intensità moderata e l’allenamento con i pesi durante e dopo il trattamento del tumore possono ridurre ansia, sintomi depressivi, affaticamento e migliorare la qualità della vita.


Quanta attività fisica praticare

L'attività fisica raccomandata per ottenere sostanziali benefici per la salute e ridurre il rischio di malattie croniche, compreso il cancro, negli adulti va da 150 a 300 minuti di attività aerobica di intensità moderata a settimana. In alternativa si possono praticare da 75 a 100 minuti di attività aerobica vigorosa a settimana o combinare l'equivalente di ciascuna intensità.

L'allenamento con i pesi invece dovrebbe essere praticato almeno 2 giorni a settimana con l'aggiunta di qualche esercizio per allenare l'equilibrio.


Inizialmente l'idea di fare esercizio e affaticare l'organismo può spaventare, soprattutto se non hai familiarità con gli esercizi o se hai già sofferto di tumori in passato. Per questo motivo è molto importante rivolgersi a un professionista che sappia valutare la tua situazione e indirizzarti verso un percorso specifico adatto alle tue necessità.


Non temere, è sempre un buon momento per iniziare a muoversi!


Inizialmente l'idea di fare attività fisica e di affaticare il proprio corpo può spaventare, soprattutto se non si ha dimestichezza con l'esercizio fisico o se si è già sofferto di cancro. Iniziare con attività semplici e leggere, come una passeggiata o fare giardinaggio, è il primo passo verso una vita sana. Inizia con 5-10 minuti al giorno e aumenta il tempo di settimana in settimana fino a raggiungere la quantità di esercizio raccomandata. Se poi vuoi fare di più e allenarti con i pesi, ti consiglio di parlare prima con un professionista che possa valutarti e guidarti su ciò che è il percorso migliore per te e per la tua situazione specifica.









4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page